Uno, due, tre

1 – Io sono una sedia. Mi consumo nel tempo solo perché esisto. Io sono una sedia, reggo e mi sorreggo.

2 – Le mie ruote sono pelose. La mia bicicletta nella notte è simile a una teiera, una teiera dalle ruote pelose.

3 – Sott’acqua viaggio nello spaziotempo. Sdraiato nella vasca, il mondo attorno a me è un lugubre universo tecnorganico (sott’acqua, mi strofino le mani sulla testa e i suoni attorno a me sono quelli dell’abisso di cui talvolta si sente parlare). 

Publicado por

ma:no

Un italiano en camino