Il cortile

La realtà rimastami incollata come un vestito bagnato, era ieri un cortile;
un cortile illuminato nell’ora che divide il giorno,
un cortile stretto da muri alti come muraglie,
muri grigi e opprimenti ma mai, mai invincibili,
neppure ora, nell’oscurità che unisce x con z e y,
soprattutto ora, nell’ora del finalmente.

(mn, Barcelona, 2010)